Stoccaggio e movimentazione di merci pericolose

Trasporto, movimentazione e stoccaggio di merci pericolose

 

La movimentazione ed il trasferimento di merci considerate pericolose sono soggetti a norme e regolamenti specifici, formulati in base al tipo di materiale trasportato e al vettore, per garantire la massima sicurezza del trasporto.

 

Trasporto stradale
La normativa di riferimento per il trasporto su strada di merci pericolose è legata all’accordo internazionale ADR (accord européen relatif au transport international des marchandises dangereuses par route).

L’ADR classifica le materie in classi di pericolosità che corrispondono al tipo di pericolo principale; l’appartenenza di una materia ad una classe dipende dal pericolo principale che la materia stessa presenta.

 

Trasporto ferroviario
La regolamentazione relativa al trasporto di merci pericolose via ferrovia è invece definita dagli accordi RID (Règlement concernant le trasport International ferroviaire des merchandises Dangereuses).

 

Trasporto marittimo
In ambito marittimo, le merci pericolose vengono spesso identificate con l’acronimo IMDG (International Maritime Dangerous Goods). Per garantire la sicurezza delle operazioni, delle navi e del personale, anche il trasporto marittimo ha un proprio codice, dedicato al trasporto di merci pericolose, chiamato appunto IMDG code.

 

Trasporto aereo
Il trasporto aereo di merci pericolose è regolamentato dal regolamento IATA DGR (Dangerous Goods Regulations).

 

Classificazione e identificazione della categoria
Tutte le materie pericolose trasportate devono essere identificate da un numero di quattro cifre detto “numero ONU”, assegnato da apposite commissioni che operano nell’ambito delle Nazioni Unite. Il numero ONU identifica il prodotto trasportato in maniera univoca in tutti i paesi del mondo e per tutte le modalità di trasporto: stradale, ferroviaria, marittima, aerea.

I container e le cisterne contenenti prodotti pericolosi devono esibire la targa arancione ONU, sulla quale è riportato il codice ONU identificativo, e una etichetta indicante la specifica tipologia di pericolo, ricavata in base alla classe alla quale appartiene il prodotto. Queste informazioni permetteranno ad ogni soggetto coinvolto nel ciclo del trasporto di identificare correttamente il contenuto dell’unità, predisponendo di conseguenza tutte le precauzioni opportune.

 

Terminal container e stoccaggio di merci pericolose
Lo stoccaggio temporaneo delle merci pericolose presso un terminal container richiede la disponibilità di spazi dedicati, all’interno dei quali i contenitori possano essere posizionati, mantenendoli sempre ad una distanza di sicurezza adeguata, rispetto ai carichi convenzionali.

Queste restrizioni possono limitare considerevolmente i quantitativi di merci pericolose che un terminal container è in grado di gestire simultaneamente. Non è il caso del TCR, che opera all’interno di un’area industriale caratterizzata dalla presenza di numerosi produttori e distributori di prodotti chimici e di industrie coinvolte nella supply chain delle merci pericolose.

Grazie all’esperienza maturata negli anni, il Terminal Container Ravenna si è specializzato nella movimentazione di prodotti “speciali”, tra i quali rientrano le merci pericolose, che rappresentano oggi circa il 7% di tutti i volumi in transito.

TCR offre un servizio affidabile, tariffe competitive e stabili e la capacità di accogliere e gestire una vasta gamma di prodotti pericolosi, con pochissime restrizioni quantitative e qualitative.

Controllo dei costi, attenzione alla sicurezza e garanzia di un servizio flessibile ed efficiente permettono agli operatori che scelgono il TCR di ottimizzare la propria supply-chain, lavorando con un partner in grado di comprendere e soddisfare tutte le richieste legate alla movimentazione di merci pericolose.

 

Per scoprire di più sulla gestione delle merci pericolose presso il TCR e per ottenere ulteriori informazioni sui servizi a valore aggiunto del Terminal Container Ravenna

 

 

Esplora gli altri servizi disponibili presso il Terminal Container Ravenna


Contattaci per ulteriori informazioni sulla movimentazione delle merci pericolose presso il TCR

Back to Top